Domotica case del commiato e camere ardenti 2017-07-18T15:52:30+00:00

Il Sistema H-Supervisor di Building Automation per la gestione  della Casa del Commiato, unico nel mercato attuale per flessibilità e funzionalità con un ritorno importante in termini di risparmio energetico.

microdevice-hospital-supervisor

La Domotica costruita su misura per la Casa del Commiato e Casa Mortuaria.

Dal sistema Hospital Supervisor nasce uno strumento specifico, costruito ad-hoc per le necessità della Casa del Commiato. Un sistema d’automazione domotica frutto dall’esperienza trentennale di Microdevice, semplice nell’utilizzo ed efficace nei risultati, dedicato a gestione e supervisione totali.

Forti dell’esperienza nella Building Automation di Case di Cura e Ospedali, il software di Microdevice ha assicurato a clienti come le Onoranze Funebri Mombelli una risposta immediata e puntuale ad ogni necessità, dalle specifiche tecniche richieste delle vigenti legislazioni, ai bisogni di privacy e riservatezza dei parenti in visita, senza mai dimenticare l’ottimizzazione del risparmio energetico tramite lo studio di algoritmi specifici.

Solo un sistema  basato su protocolli industriali può garantire alla casa del commiato:

0°C
Controllo Temperatura
0%
Controllo Umidità
0Volumi/Ora
Ricambio d’Aria

La domotica industriale

che risponde ai requisiti tecnici della casa funerarie e della casa del commiato.

Requisiti tecnici, a quanto disposto dal DPR 14 febbraio 1997 con il titolo “Approvazione dell’atto di indirizzo e coordinamento alle regioni ed alle province autonome di Trento e Bolzano, in materia di requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per l’esercizio delle attività sanitarie da parte delle strutture pubbliche e private”.

In sintesi, il Decreto prevede che:

  • il servizio mortuario disponga di spazi per la sosta e per la preparazione delle salme e di una camera ardente;
  • l’entrata e l’uscita della struttura siano assicurate autonomamente senza interferenze rispetto al sistema generale dei percorsi interni;
  • sia previsto un accesso dall’esterno per i visitatori;
  • il servizio sia dotato di un locale per l’osservazione e per la sosta delle salme, di una camera ardente, di un locale per la preparazione del personale e di servizi igienici per quest’ultimo e per i dolenti, di una sala per le onoranze funebri al feretro e di un locale ad uso deposito materiale;
  • per quanto concerne i requisiti minimi impiantistici, i locali devono essere dotati di condizionamento ambientale che assicuri una temperatura interna invernale ed estiva non superiore a 18° C per i locali con presenza di salme, una umidità relativa del 60% (+/- 5°) e ricambi aria esterna/ora in numero di 15 v/h;
  • presenza di un impianto di illuminazione di emergenza.
  • assicurare la sorveglianza durante il periodo di osservazione delle salme, avvalendosi anche di apparecchiature di segnalazione a distanza per eventuali manifestazioni di vita.

Il sistema di domotica specializzato,

garanzia di privacy e riservatezza nelle case del Commiato.

H-Supervisor controlla:

  • Supervisione accessi (familiari e fornitori)
  • Gestione temperatura e ricircolo d’aria
  • Controllo allarmi specifici
  • Pianificazione interventi e pulizie
  • Gestione eventi (servizi mortuari e Sante Messe)
  • Controllo impianti di raffrescamento/riscaldamento
  • Termoregolazione oraria, giornaliera e stagionale
  • Personalizzazione temperature camere ardenti e aree comuni
  • Gestione clima e controllo umidità
  • Controllo centrale termica
  • Controllo consumi (energia elettrica, calorie/frigorie, acqua sanitaria)
  • Gestione U.T.A. (Unità Trattamento Aria)
  • Controllo quadri elettrici
  • Controllo valvole e dispositivi idraulici
  • Registrazione eventi e allarmi
  • Gestione automatismi luci diurne, notturne, di emergenza
  • Dimmerizzazione luci e led per scenografie ambientali
  • Sensori di movimento ad alta sensibilità per le camere ardenti
Microdevice domotica Case del Commiato
Domotica per case del commiato - MICRODEVICE

Intervista a Giorgio Mombelli di Mombelli Onoranze Funebri.

Giorgio Mombelli è un imprenditore lungimirante, sensibile ed attento alla serenità ed alla soddisfazione dei suoi clienti. Mai perdendo di vista il rispetto del defunto e dei suoi cari, ha creato una casa del commiato sofisticata ed elegante, curata in ogni dettaglio tanto da far sembrare l’ambiente un grande hotel. La struttura Mombelli è dotata di cinque camere ardenti, ognuna delle quali con bagno e salottino interno privati, raggiungibili da un ingresso esterno per garantire la massima privacy al cliente che, in quel momento, ha priorità assoluta. Gli ospiti dei defunti passano invece da un ingresso unico principale in cui vengono accolti ed accompagnati nella camera ardente dedicata.
La sensibilità che contraddistingue il sig. Mombelli lo ha portato anche a studiare la struttura da un punto di vista dell’impatto ambientale ed in un’ottica di ottimizzazione dei consumi.
Installando infatti il Sistema H-Supervisor di Building Automation, sistema unico nel mercato attuale per flessibilità e funzionalità e plasmato ad-hoc sulle specifiche necessità di una casa del commiato, è riuscito a porre le basi per avere un ritorno importante in termini di risparmio energetico.
La stessa attenzione Giorgio Mombelli la riserva anche ai suoi dipendenti; ha creato per loro una zona relax, una palestra e li fa partecipare a continui corsi d’aggiornamento annoverati tra i più qualificati d’Europa.

“Sembra una cosa semplice, ma non lo è, perché quando nella stanza sono presenti cinquanta persone, la temperatura si alza e l’impianto deve essere molto veloce nella risposta per riportare l’ambiente alla temperatura giusta, senza che le persone ne percepiscano lo sbalzo. Questo non è possibile con gli altri sistemi.”

Giorgio Mombelli, Mombelli Onoranze Funebri

Quali erano le necessità e i bisogni che l’hanno spinta a chiedere l’intervento di Microdevice nel 2011 per l’automazione della casa del commiato?

Giorgio Mombelli:
Per prima cosa la necessità di evolvermi con la tecnologia dell’impianto, di guardare avanti e inoltre di avere un sistema di gestione costruito su misura.

Mombelli onoranze funebri - Sistema di building automation H-Supervisor di Microdevice

Mi sta dicendo che in quegli anni non si trovava nessun sistema che rispondesse alle sue necessità…

Giorgio Mombelli:
Esatto, perché gli altri sistemi erano “scatole chiuse”, senza la possibilità di essere personalizzate.

Mombelli onoranze funebri - Sistema di building automation H-Supervisor di Microdevice

Mi può indicare quali sono state le sue necessità, che hanno richiesto uno sviluppo ad-hoc?

Giorgio Mombelli:
Ci sono state molte necessità particolari in questa struttura, per la quale Microdevice ci ha creato degli algoritmi ad-hoc per la gestione della temperatura, il ricambio dell’aria, il recupero di aria calda e fredda e il risparmio energetico della casa del commiato. C’era anche la necessità di soddisfare la legislazione vigente in questo settore, che ci richiede di avere nelle camere ardenti i 18° e i 15 volumi di ricambio aria l’ora.
Sembra una cosa semplice, ma non lo è, perché quando nella stanza sono presenti cinquanta persone, la temperatura si alza e l’impianto deve essere molto veloce nella risposta per riportare l’ambiente alla temperatura giusta, senza che le persone ne percepiscano lo sbalzo. Questo non è possibile con gli altri sistemi, perché gli impianti di climatizzazione ragionano per “aria calda” e “aria fredda”, mentre noi misceliamo l’aria, interfacciando il Sistema H-Supervisor con l’U.T.A. per miscelare l’aria e mantenerla alla stessa temperatura senza sbalzi. Abbiamo impostato uno scostamento di 2° e appena viene superato, il Sistema provvede velocemente a riportare la temperatura corretta.
Se d’inverno si ha bisogno di abbassare la temperatura perché nell’ambiente si sono superati i 18°, il Sistema non accende il frigo ma utilizza l’aria fredda esterna, questo naturalmente porta ad un notevole risparmio energetico.
La particolarità è che avendo un’unica U.T.A., riusciamo comunque ad attivare una stanza per volta, dove c’è il reale bisogno, o gestire tutte le stanze contemporaneamente con esigenze differenti.

Mombelli onoranze funebri - Sistema di building automation H-Supervisor di Microdevice

Mi ha parlato anche di un grande bisogno di privacy, che va garantita alle famiglie in visita.

Giorgio Mombelli:
Si, esatto, l’altra necessità che si è presentata è stata quella di dare una maggiore privacy alle famiglie, dando la possibilità di accedere in autonomia ad ingressi privati, tramite una Card personale.

Tutte le stanze sono state realizzate con un lettore di card all’ingresso riservato, in modo da permettere ai parenti di non incontrare altre persone, se non i familiari e i conoscenti che partecipano alla veglia.
La struttura è aperta dalle 8,00 alle 21,00, e dopo quell’ora chi ha la necessità può entrare con la sua Card che apre anche il cancello principale e rimanere nelle stanze riservate all’interno della struttura.

Mombelli onoranze funebri - Sistema di building automation H-Supervisor di Microdevice

A distanza di anni quali sono i vantaggi che ha maggiormente percepito lei ed i suoi clienti con l’utilizzo del Sistema H-Supervisor?

Giorgio Mombelli:
Il cliente senz’altro vive una situazione di comfort, dovuta principalmente alla temperatura sempre stabile durante tutte le ore di permanenza e, se pensa che ogni 4 minuti c’è un ricambio d’aria all’interno dell’intera struttura, può immaginare che questo comfort è garantito a tutti, dai clienti ai dipendenti. Inoltre, nelle camere ardenti c’è una cura attenta e puntuale della profumazione che, in automatico e ad orari prestabiliti, viene rilasciata negli ambienti tramite il Sistema H-Supervisor.
I vantaggi che percepisco io sono dovuti alla flessibilità del Sistema che mi permette tutte le regolazioni possibili, dalla temperatura, ai turni, alle luci e gli accessi, senza aver bisogno di interventi esterni.

Mombelli onoranze funebri - Sistema di building automation H-Supervisor di Microdevice

Consiglierebbe ad altri imprenditori questo Sistema di Building Automation?

Giorgio Mombelli:
Ovviamente si, anche perché so che è il sistema più completo e flessibile attualmente sul mercato. Gli altri Sistemi sono una scatola chiusa, mentre con H-Supervisor la scatola la personalizzi e la implementi nel tempo in base alle esigenze.

Per quanto riguarda la sicurezza, in che modo le è stato d’aiuto il Sistema di Microdevice?

Giorgio Mombelli:
Di norma l’antifurto è acceso o è spento per tutta la struttura. Invece con l’interfacciamento di H-Supervisor e il nostro sistema d’antifurto è possibile, quando la Card del cliente è inserita, disattivare solo quell’ambiente, lasciando attivo l’antifurto nelle altre aree. Quando il cliente esce, estrae la sua Card per aprire il cancello e automaticamente l’antifurto viene ripristinato in tutto l’edificio.

Oggi implementerebbe il Sistema H-Supervisor con altre richieste?

Giorgio Mombelli:
Dopo sei anni mi piacerebbe sostituire i pannelli di comando attuali con le nuove linee, tra l’altro senza la necessità di modificare nient’altro proprio perché il Sistema me lo permette, garantendomi inoltre funzionamento e stabilità nel tempo, senza scadenza e obsolescenza.

COMPILA IL FORM E CHIEDI UNA CONSULENZA SENZA IMPEGNO O MAGGIORI INFORMAZIONI.